Presentazione Rapporto immigrazione "edizione 2013"

Giorno 15 aprile u.s. si è tenuto, presso i saloni di rappresentanza della Prefettura, alla presenza dei giornalisti, l'incontro per la presentazione del Rapporto Immigrazione 2013 ( dati consolidati dall'Istat al 2012) relativo alla presenza straniera nel territorio della provincia di Macerata.
Sono intervenuti il Dirigente Istat Emilia Romagna-Marche, Ricci, per la Regione Marche la dr.ssa Piscitelli, il Presidente del Consiglio della Provincia di Macerata, Cartechini, il Direttore dell'INPS, Simone Catini, il Pro Rettore dell'Università degli studi di Macerata, Borraccini, per la Camera di Commercio di Macerata la Dr.ssa Natali, per la Direzione Territoriale del Lavoro, la Dr.ssa Pucci, per l'Ufficio Scolastico Regionale per le Marche- Ufficio VI Ambito Territoriale di Macerata, la Dr.ssa Baglione, il Sindaco del Comune di Camerino ed i rappresentanti dei Comuni di Castelraimondo, Corridonia, la prof.ssa Catarini per l'Istituto tecnico ITC Gentili di Macerata, i rappresentanti delle Associazioni degli Immigrati sul territorio, ANOLF CISL, CGIL, UIL , Acsim, ACLI nonché della Caritas di Macerata.
Per le Forze dell'Ordine sono stati presenti il Vicario del Questore Nappi, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, Col. Papetti, il Comandante provinciale dei Carabinieri, Col. Di Stefano, il Comandante   provinciale del Corpo Forestale dello Stato, Dr. Bordoni, il Comandante provinciale della Polizia Stradale di Macerata, Dr.ssa Minervino. Presenti inoltre numerosi componenti dell'Osservatorio provinciale sul fenomeno dell' Immigrazione, costituito presso la Prefettura di Macerata.
Il Prefetto Giardina, dopo il saluto ed il ringraziamento degli intervenuti, ha espresso un particolare apprezzamento agli enti ed ai referenti che hanno partecipato ai lavori dell'Osservatorio, considerata l'importanza e l'attualità del fenomeno dell'immigrazione. Le nuove strategie di integrazione e le politiche di sicurezza necessitano di una stretta collaborazione tra Enti, Istituzioni, Autorità per contribuire a creare le migliori condizioni di accoglienza per l'integrazione e la coesione sociale, e luogo privilegiato è senza dubbio la scuola, al fine di scongiurare tutti quei fenomeni connessi e collegati con il movimento migratorio che rendono fragili le posizioni degli stranieri .
Il Prefetto ha ringraziato sentitamente il Dirigente Istat Emilia Romagna-Marche Dr. Marco Ricci, per la collaborazione alla realizzazione del progetto nonchè il referente dell' dell'Istat Regionale delle Marche per la Provincia di Macerata, Dr. Sergio Pollutri, per l'impegno per la professionalità ed il prezioso contributo profuso per l'iniziativa. Un riconoscimento sentito ha voluto tributare anche al Comune di Macerata, per la partecipazione attiva al progetto di questa edizione e tutti i referenti degli Uffici ed Enti che vi hanno collaborato.
Il Dirigente Istat Emilia Romagna-Marche Marco Ricci ha espresso la propria soddisfazione ed il proprio apprezzamento per l'impegno e la collaborazione della Prefettura e degli altri Enti che hanno collaborato
Il Dr. Pollutri e la sig.ra Vallesi dell'Istat Marche hanno poi presentato attraverso schede sintetiche la situazione consolidata con un focus particolare sugli autoveicoli e le patenti conseguite dagli stranieri in provincia.
Di seguito un estratto della presentazione che si è tenuta:
 "Gli stranieri residenti al 31-12-2012 sono 33.621, pari al 10,5% del totale residenti in provincia di Macerata (fra le 110 province italiane al 21° posto dopo Bologna e prima di Forlì-Cesena); rispetto al Censimento 2011 sono aumentati del 4%, mentre la popolazione di cittadinanza italiana è diminuita dello 0,2%. I comuni con le più alte concentrazioni di stranieri rispetto ai residenti: Pioraco (20,6%), Sefro (20,1%) e Porto Recanati (19,7%). Il 52,4% è di genere femminile, il rapporto di femminilità è di 110,0 donne ogni 100 maschi (il minore nelle cinque province delle Marche); nel 2001 era pari a 92,9 donne ogni 100 maschi.I minori sono 7.776, il 23,1% di tutti gli stranieri (il 15,2% di tutti i minorenni censiti in provincia). L'età media della popolazione straniera è di 31,5 anni (la più bassa nelle Marche), quella di cittadinanza italiana è di 46,3 anni.Dai dati delle anagrafi comunali risulta che la comunità più numerosa è quella rumena (14,5% di tutti gli stranieri), seguita dalla macedone (12,6%), albanese (11,3%), pakistana (8,7%), cinese (8%) e marocchina (6,8%).Gli stranieri nati in Italia sono il 15,1% di tutti gli stranieri residenti in provincia, una cifra in aumento dal 2008.Le famiglie con intestatario non italiano sono il 9,2% delle famiglie totali iscritte alle anagrafi comunali maceratesi; sono soprattutto single (29,1%) e presentano numeri percentuali alti fra le famiglie con quattro, cinque e sei componenti.
Nel 2012 sono tornate ad aumentare le acquisizioni di cittadinanza italiana: 1.104 persone, con un aumento rispetto al 2011 di quasi il 50%.In aumento i permessi di soggiorno per i cittadini non comunitari: 34.268 nel 2012, +1,1% rispetto all'anno precedente; diminuisce le quota percentuale dei permessi di lavoro (soprattutto femmine), mentre aumenta quella per ricongiungimenti familiari (soprattutto femmine); più di 2mila i permessi di soggiorno scaduti e non rinnovati, pari all'8,2% dei permessi concessi nel 2011 (per il 42% erano per motivi di lavoro).Sono 22.136 i veicoli appartenenti ai residenti nati all'estero (il 7,7% del parco veicolare circolante intestato in provincia), per l'80% autovetture per trasporto persone; albanesi (10,9%) e macedoni (10,7%) tra i possessori maggioritari. 20.780 sono le patenti valide intestate ai nati all'estero, nove su dieci di tipo B, in maggioranza uomini (56%) e un'età compresa fra 30 e 39 anni (17%)".
Al termine sono stati distribuiti i CD Rom contenenti il Rapporto Immigrazione 2013 (dati 2012) ai partecipanti.
Il contenuto del Rapporto sarà reso disponibile nel sito ufficiale della Prefettura di Macerata e potrà essere liberamente consultabile.
 
 
AllegatoDimensione
Microsoft Office document icon schema slide doc.doc565 KB

Cookies & Privacy

Comune di Macerata: sede piazza della Libertà 3; 62100 MACERATA - tel. 0733.2561- fax: 0733 256200 - e mail: municipio@comune.macerata.it
pec (posta elettronica certificata) comune.macerata@legalmail.it - P.I. 00093120434 - C.F. 80001650433 Internet: www.comune.macerata.it;
Servizi Sociali: servizisociali@comune.macerata.it - comune.macerata.servizisociali@legalmail.it 
Ufficio Europa: ufficio.europa@comune.macerata.it - tel: 0733/256452 - 355; Fax 0733/256475